Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni.

Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

 

Trio agility dog

 

Grosseto Torino

Trio Agility Dog

agility
La Trio Agility Dog nasce nel Gennaio 2015 da un progetto di Alessio Pernazza, è uno sport cinofilo completamente nuovo che si ispira allo sport dell’Agility Dog ma con varianti estremamente importanti il che lo rende un vero sport cinofilo che coinvolge TRE soggetti in gara e non si basa sul TEMPO di percorrenza del “giro di gara” ma sulla precisione di esecuzione dell’esercizio e di empatia fra i cani e i loro conduttori.

Conduttori e non conduttore, questo perché la Trio Agility Dog la si gioca in TRE, due persone e un cane, un diversamente abile, un normodotato e un cane.

Regolamento di Gara

Misure minime e massime campo di gara:

misura minima del campo gara 30 metri x 40 metri .

misura massima del campo di gara 40 metri x 50 metri.

Attrezzatura necessaria e tipo di attrezzi ammessi per la Trio Agility Dog:

lista degli attrezzi di Trio Agility Dog, slalom, palizzata, bascula, salto in lungo, tunnel rigido, tunnel morbido, tavolo, passerella, ostacoli, muro.

Al differenza dell’agility dog nella Trio Agility Dog non è prevista la “ruota” in nessuna delle sue modalità.

Misure e tipologia di attrezzatura:

le misure e la tipologia degli attrezzi devono essere come quelle prese a riferimento dall’F.C.I

(Fédération Cynologique Internationale)

Giudici di gara:

Nella Trio Agility Dog si prevede due giudici di gara in contemporanea sul campo, ogni giudice giudica un Trinomio alla volta, quando quest’ultimo ha terminato il giro di gara il giudice permette l’entrata di un altro Trinomio in gara, fino ad arrivare alla fine dei Trinomi in gara.

Un Trinomio può “sorpassare” durante il giro gara il Trinomio che li ha preceduti in partenza, il tutto sotto la direzione e autorizzazione del Giudice di gara il quale permetterà al trinomio di passare all’esercizio successivo senza disturbare o intralciare il lavoro del Trinomio che li precede.

Classi di gara per i conduttori in base alla preparazione del trinomio:

nella Trio Agility Dog si prevede due classi di gara per i conduttori, il BASIC E L’ADVANCE

Classe BASIC.

Nella classe BASIC Trio Agility Dog si prevede degli attrezzi come: palizzata, salto in lungo, tunnel rigido, tavolo, passerella, ostacoli, muro, il numero di esercizi da portare a compimento sono 12 con un minimo di 6 ostacoli.

Classe ADVANCE.

Nella classe ADVANCE Trio Agility Dog si prevede degli attrezzi come: slalom, palizzata, bascula, salto in lungo, tunnel rigido, tunnel morbido, tavolo, passerella, ostacoli, muro, il numero di esercizi da portare a compimento sono 16 con un minimo di 10 ostacoli.

Categorie di gara per i cani in base alla taglia:

  • categoria Little Dogs per i cani alti fino a 35 cm al garrese ,
  • categoria Medium and Large Dogs per cani alti al garrese da 35 cm in poi.

Regole e Penalità di Gara:

In corso del giro di gara, qualora il cane commetta degli errori di esecuzione dell’esercizio saranno applicate penalità come da tabella sottostante.

Gli esercizi vanno eseguiti in successione come in Agility Dog, gli esercizi avranno un numero di riferimento posto alla base o a DX o a SX di ogni singolo attrezzo (senza che la numerazione intralci l’esecuzione dello stesso).

Il percorso viene montato dai giudici di gara concordando il percorso tenendo in forma obbligatoria almeno 5 metri fra un esercizio e il successivo.

Il percorso di Trio Agility Dog parte sempre con l’esercizio dell’ostacolo e termina con l’esercizio del tavolo.

Le penalità sono come da regolamento F.C.I nell’Agility Dog (rifiuti ed errori) e il giudice le segnalerà alla segreteria di gara la penalità alzando il braccio con la mano aperta, in entrambi i casi sia per un errore o un rifiuto. In tutti i casi il giudice deve avere in forma obbligatoria una cartella di gara dove segnalare per ogni Trinomio tute le penalità di gara.

Esiste anche la penalità di conduzione vedi esecuzione degli esercizi.

Nella Trio Agility Dog non esiste eliminazione ogni Trinomio deve portare a termine il giro gara, salvo espressa volontà di abbandono gara su richiesta del Trinomio.

In caso di abbandono il Trinomio non entra in classifica.

Trinomio

 

Punti penalità per un errore di esecuzione o di conduzione. Punti penalità per un rifiuto

Giudizio del giudice

E-C

in base al rapporto empatico e di conduzione

Totale punti penalità
  1 2

Da – 1

a

– 5 punti penalità

 
Esempio con due Trinomi in gara        

Trinomio A

Trinomio perdente

Un errore

Punti penalità 1

Due rifiuti

Punti penalità 4

Giudizio empatico

4

Totale in classifica

Punti 1

Trinomio B

Trinomio vincente

Due errori

Punti penalità 2

Un rifiuto

Punti penalità 2

Giudizio empatico

5

Totale in classifica

Punti -1

A parità di punteggio fra più Trinomi, al fine di redigere una classifica finale, si procederà come da tabella:

in caso di parità di punteggio conterà:

1) il giudizio E-C;

2) in caso di ulteriore parità conterà il minor numero di rifiuti;

3) in caso di ulteriore parità conterà il minor numero di errori

In caso di ulteriore parità si assegnerà l’ex-equo per tutti e tre le posizioni del podio 1°. 2° e 3°classificato.

Esecuzione degli esercizi:

ogni esercizio va così come di seguito illustrato e descritto.

Posizione di partenza di ogni esercizio , Il conduttore A e il conduttore B devono stare vicini come da illustrazione a circa 50 cm uno dall’altro (la distanza può aumentare in caso di presenza di deambulatori meccanici di ogni tipo), la posizione fra conduttore A e B può essere invertita sempre e a scelta dei conduttori.

CONDUTTORI

Posizione del cane ad ogni start di esercizio:

conduttori cane

Una volta ottenuto il consenso del giudice a poter svolgere l’esercizio si procederà come da illustrazione:

il conduttore A invia il cane sull’esercizio, una volta che il cane ha eseguito, il conduttore B chiede lo stop al cane e lo raggiunge, vedi illustrazione:

3

Effettuato ciò il conduttore A raggiunge il conduttore B tornando alla posizione come da illustrazione:

conduttori cane

Si andrà avanti con questa sequenza fino alla fine del percorso con l’attenzione che nell’esercizio successivo della sequenza sarà il conduttore B ad inviare il cane ad eseguire e il conduttore A chiederà lo stop al cane quindi alternandosi sia l’invio che lo stop fino alla fine del percorso gara.

Il conduttore che non chiede lo stop al cane riceve un punto di penalità di conduzione, il cane per poter andar ad eseguire l’esercizio deve avere il segnale dal conduttore autorizzato a farlo in alternanza, conduttore A o B che sia, se il cane va ad eseguire un esercizio senza aver avuto il segnale di start dal conduttore, A o B che sia, viene considerato come un punto di penalità di conduzione.

 

I Support Europeanday

28,6,-25,50,2
600,600,60,1,3000,5000,25,800
90,150,1,50,13,30,50,1,70,13,1,50,1,1,1,5000
Claudio Borghi Vice sindaco di Grosseto e assessore allo sport comune di grosseto
Claudio Borghi
Look Picture
ENEL BASKET BRINDISI squadra di pallacanestro di seri A attualmente impegnata nei Play Off
ENEL BASKET BRINDISI
Look Picture
Aleksandra Sikorska, Cham Germany
Germania
Look Picture
Blindenfußball Team from VSV and BFW Würzburg
Germania
Look Picture
Bulgaria
Look Picture
Geiger Kampfsportschule
Look Picture
Nora Ellwanger and Britta Gottschling, Athletes from the Technical University of Munich.
Nora Ellwanger and Britta Gottschling
Look Picture
Componente della squadra nazionale del basket in sedia a rotelle della Bulgaria.
Ivaylo Petrov
Look Picture
Il pluricampione del mondo di Karate Lucio Maurino
Lucio Maurino
Look Picture
VHS Cham Managing Director Winfried Ellwanger and Karl-Heinz Sölch from the Landratsamt Cham
VHS Cham
Look Picture
Progresit Slovacchia
Look Picture
Bulgaria
Look Picture
Bulgaria
Look Picture
VHS Cham with German delegates
Germania
Look Picture
Luca Panichi "Lo scalatore in carrozzina". Leggi le sue imprese www.sportintegrato.it
Luca Panichi
Look Picture
Irma Testa, campionessa del mondo youth 51kg Roberto Cammarelle, oro olimpico Pechino 2008, argento olimpico Londra 2012, bronzo olimpico Atene 2004, nei pesi supermassimi
Irma Testa, Roberto Cammarelle
Look Picture
Romano Battisti, argento olimpico nel 2 di coppia ai Giochi di Londra 2012
Romano Battisti
Look Picture
Clara Maria Cesarini, campionessa italiana 2013; Francesca Tognetti, campionessa del mondo junior a staffetta 2014
Clara Maria Cesarini, Francesca Tognetti
Look Picture
Riccardo Viola Presidente CONI Lazio
Riccardo Viola
Look Picture
Rita Visini Assessore Politiche Sociali e Sport Regione Lazio
Rita Visini
Look Picture
on. Paolo Masini, Assessore Scuola, Università, politiche della memoria, sport, politiche della qualità della vita e partecipazione attiva dei cittadini di Roma Capitale.
on. Paolo Masini.
Look Picture
Rita Sassu Europe for Citizens Point Italy, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Rita Sassu
Look Picture
Mario Pappagallo Vice Presidente Nazionale CSEN e Presidente Comitato Provinciale Roma
Mario Pappagallo
Look Picture
Sara Pietrangeli Agenzia Nazionale per i Giovani
Sara Pietrangeli
Look Picture
Alessandra Tomai Dirigente Area Programmazione, Offerta Formativa e Orientamento dell'Assessorato Formazione, Ricerca, Scuola e Università Regione Lazio
Alessandra Tomai
Look Picture
Marco Valenti Agenzia per la Coesione Territoriale
Marco Valenti
Look Picture
Stefano Cortini, Adriana Calì Europe Direct Lazio
Stefano Cortini, Adriana Calì
Look Picture

Websites of European Partners

 

 

 

Erasmus+

Csen

CSEN

Csenprogetti

Europeanday.eu 2015 - CSEN Nazionale Ufficio Progetti - Via Ilaria Alpi, 3 - 00188 Roma - Tel: +39 06.3328421 - Mail: europe@csenprogetti.it